Festa di Carnevale per bambini: come renderla speciale

1 febbraio 2018

Carnevale con i bambini: voglia di colore, di storie divertenti da vivere e raccontare. Con i bambini è sempre così: riescono a rendere memorabile qualsiasi occasione, contagiandoci con il loro entusiasmo e la loro capacità di sorprendersi.

Questa festa di Carnevale è dedicata proprio ai bambini, alla loro capacità di ridere e festeggiare in modo epico, in un pomeriggio da passare tutti insieme in modo spensierato. Farà bene anche a noi!

 

 

 

Come decorare la casa per Carnevale

 

Per rendere memorabile una festa di Carnevale in casa, la prima cosa da fare è abbellire la stanza dove giocheranno i bambini, per permettere loro di immergersi – letteralmente – in questa ambientazione di Carnevale.

 

 

A volte basta davvero poco: tante strisce di carta crespa colorata appese a un bastoncino, e poi fissate al muro. Tutta la casa sembrerà coloratissima senza – chiaramente – doverla dipingere per l’occasione.

 

 

La ghirlanda con i maxi coriandoli di cartoncino

 

Partiamo da una ghirlanda di carta colorata, realizzata con maxi coriandoli di cartoncino. Semplicissima da realizzare, darà subito un tocco di vivacità alla stanza dei festeggiamenti, rendendo tutto più festoso.

Scegliamo una palette di colori, per esempio: giallo fluo, giallo oro, fucsia, azzurro, verde e arancione. Con le formine taglia biscotti realizziamo tanti cerchi di cartoncino colorato in differenti misure: piccoli, medi e grandi.

Ritagliamo questi maxi coriandoli colorati sovrapponendo i fogli, per fare prima: la precisione non è essenziale, perché i cerchi non devono essere per forza regolari. In alternativa, se avete un punch rotondo, potete crearli tutti uguali velocizzando il lavoro.

Volete velocizzare ulteriormente il lavoro?

Incollate i maxi coriandoli su un cartellone bianco, e lasciate che i bambini lo decorino a piacimento: questa sarà anche una attività creativa da proporre alla festa per intrattenerli.

 

 

Una volta tagliati tutti i cartoncini, mescoliamoli sul tavolo e iniziamo a creare lunghe ghirlande: basterà cucirli insieme con il filo bianco, il lunghe file verticali, fino alla lunghezza desiderata.

 

Per cucirli, basta dare un punto all’inizio, fermarlo con un punto indietro, puntare al centro e poi rifinire con un punto indietro anche la parte finale del cerchio, a cui collegare la sagoma successiva.

Alternativa al cucito? Fermate il filo con del nastro adesivo oppure con il washi tape colorato: sarà comunque perfetto.

 

I piatti con i pompon e le alzatine fai da te

 

 

Le decorazioni di Carnevale saranno meravigliosamente colorate e simpatiche anche sulla tavola, se aggiungiamo pompon e maxi coriandoli per rendere fantastica anche la merenda. Non limitiamoci a usare piatti di carta privi di fantasia. Possiamo decorarli con tanti pompon colorati disposti sui bordi dei piatti, per servire i biscottoni giganti glassati o per servire popcorn e caramelline.

 

Con pochissima colla gel, attacchiamo i pompon lungo i bordi dei piatti e lasciamo asciugare per una notte. Anche questo è un lavoretto che possiamo assegnare ai bambini, per coinvolgerli nella preparazione degli addobbi e della festa di Carnevale.

È semplice anche creare delle alzatine fai da te in modo estremamente economico: attacchiamo i piattini sopra bicchieri di plastica colorata rovesciati, utilizzando la gomma adesiva – che così potrà essere tolta alla fine della giornata, per non sprecare le stoviglie.

Con vari tipi di bicchieri colorati, tazzine e piattini potremo creare un simpatico movimento sul tavolo, e avere anche più spazio per riporre la merenda per i bambini.

Infine, aggiungiamo pompon e maxi coriandoli colorati sparsi qua e là sulla tavola: richiameranno i colori delle ghirlande e renderanno l’ambiente più festoso e omogeneo.

 

 

Le maschere di Carnevale fai da te

 

Non c’è Carnevale, per i bambini, senza qualche travestimento: che sia una maschera per travestirsi o un gioco per improvvisare un piccolo spettacolo teatrale.

Maschere di Carnevale in cartoncino

 

 

Le maschere di Carnevale più semplici in assoluto sono create con il cartoncino colorato e la colla stic: se vogliamo che la festa abbia un’impronta creativa, questo può diventare un laboratorio da svolgere il pomeriggio stesso con i bambini.

Possiamo fornire a ciascun bambino un kit per creare la propria maschera, fornendo anche una dima (un modello) da personalizzare.

Favour bags: procuriamoci delle bustine di carta di colore neutro e decoriamole con tanti pallini colorati – usando la stessa palette di colori precedentemente utilizzata per la ghirlanda.

Incolliamo i pallini sulle buste e riempiamole con la dima, i fogli di cartoncino colorato, la colla stic, le forbici.

 

Ogni bimbo potrà scoprire cosa c’è nella sua bustina e creare da sé la sua maschera di Carnevale: per facilitare il lavoro creativo ai bambini, oltre a fornire loro la sagoma della maschera da tracciare sul cartoncino, possiamo anche fornire una carrellata di foto di esempio di animali, personaggi storici, pittori e supereroi da riportare sulla propria maschera.

 

 

Dopo aver tracciato la sagoma sul cartoncino colorato, i bambini potranno aggiungere i dettagli della propria maschera, sovrapponendo colori differenti o disegnando i particolari con i pennarelli colorati.

Un adulto dovrà necessariamente intervenire nel momento in cui bisogna ritagliare gli occhi sulla maschera, perché bisognerà farlo con la taglierina, e sulla base da taglio (per non rovinare il tavolo e non farsi male).

Oltre al cartoncino, possiamo fornire ai bambini delle decorazioni in gomma crepla, dei pallini di carta velina, degli strass, dei pompon colorati e delle perline.

 

 

A ciascun bambino il compito di decidere quale personaggio impersonificare: un leone non troppo feroce, una ranocchia amica delle libellule, un koala goloso di eucalipto, o una volpe che racconta le barzellette?

 

 

Se vogliamo mostrare ai bimbi le innumerevoli possibilità che la fantasia ci suggerisce nel creare maschere di Carnevale fai da te, possiamo anche anticipare il lavoro creando qualche giorno prima gli esempi da appendere su quadretti colorati trasformati in lavagnette.

 

 

È sufficiente togliere il poster dalle cornici, lasciando solo il foglio di plexiglass, e inserire un foglio di cartoncino nero al posto dell’immagine. Con la gommina adesiva possiamo attaccare le maschere al plexiglass e poi decorarle con l’aiuto dei gessi liquidi, che sono dei pennarelli fatti apposta per disegnare e colorare sulle lavagnette, lavabili e non tossici.

Ecco un’altra decorazione da appendere nella nostra sala delle feste!

 

Le maschere inventastorie

 

 

Uno dei giochi più divertenti da fare con i bambini è quello di liberare la loro fantasia e ascoltare le storie che riescono ad inventare.

Possiamo creare delle cornici di cartoncino che raffigurano vari personaggi – sia utilizzando una fiaba a tema, sia inventandoli e mescolandoli tra loro – per proporre ai bambini di creare un breve spettacolo teatrale o giocare all’improvvisazione.

Possiamo scegliere i soggetti più semplici: principesse, pirati, unicorni, fatine, re e regine, cavalieri.

Ma anche proporre un tema, come quello di una fiaba classica o un cartone animato famoso, oppure creare maschere che raffigurino gli animali, per giocare alla fattoria.

 

 

Procuriamoci dei fogli di cartone ondulato pressato, rigidi, ma sufficientemente leggeri da poter essere tagliati con la taglierina. Con la matita bianca tracciamo le linee della sagoma che abbiamo scelto, tenendo presente che dovremo togliere via la parte del viso, in cui saranno i bambini a infilare la loro faccina.

Dopo aver tracciato la sagoma, ritagliamo con la taglierina le eccedenze, mettendoci sempre sulla basa da taglio – che protegge il tavolo.

Quando siamo soddisfatti, iniziamo a dipingere usando colori forti e accesi: basteranno dei semplici colori a tempera e non è necessario dipingere prima tutto di bianco. Per dipingere, proteggiamo il tavolo da lavoro con dei vecchi giornali.

 

 

Infine, quando i colori sono asciutti, definiamo meglio i bordi e i contorni delle figure, utilizzando un pennarello nero: in questo modo i ritratti saranno più marcati e visibili anche da lontano.

I bimbi dovranno solo scegliere il loro personaggio, ‘metterci la faccia’ e interpretarne il carattere attraverso battute e atteggiamenti.

 

 

Merenda di Carnevale per bambini

 

Ad una festa di Carnevale con i fiocchi, non può certo mancare la merenda. Una merenda dolce e coloratissima, proprio in tema con l’ambientazione generale della festa.

Possiamo preparare dei succhi di frutta e delle spremute da mettere nelle bottigliette di vetro, oppure fare uno strappo alla regola e offrire ai bimbi le bibite con gli sciroppi colorati: limone, fragola, sambuco, menta, amarena…

 

Tramezzini dipinti a mano

 

 

Noi abbiamo preparato dei tramezzini dolci, farciti con un velo di miele di ottima qualità. Abbiamo dipinto con i colori alimentari la fetta superiore del pane, utilizzando i pennelli nuovi e puliti.

 

 

Mettiamo i colori alimentari in piccole tazzine e coloriamo il pane secondo la fantasia: arcobaleni, pallini, strisce, stelline oppure gocce schizzate sul pane come avrebbe fatto Jackson Pollock se fosse stato bambino.

I colori alimentari possono essere facilmente sostituiti da colori naturali, per esempio curcuma, fragole, mirtilli, cavolo viola… che possono essere frullati e filtrati per ottenerne un succo colorato.

 

Biscotti glassati

 

 

Prepariamo una semplice pasta frolla e ritagliamo i biscotti a forma di coriandolo, con il coppapasta a forma di cerchio. Mettiamoli a cuocere per pochi minuti, senza dorarli troppo.
A questo punto abbiamo due strade: decorarli prima che arrivino i nostri piccoli ospiti, o lasciare che siano i bambini stessi a decorare i biscotti e glassarli, per proporre loro un laboratorio creativo che ravvivi la festa e li tenga impegnati un pomeriggio.

 

Prepariamo una glassa sicura, senza uovo crudo: basta mescolare zucchero a velo, qualche goccina di colorante alimentare naturale e pochissima acqua, aggiunta un cucchiaino alla volta. La glassa deve restare abbastanza densa, per non colare giù dal biscotto prima di asciugare.

Aggiungiamo la glassa colorata sui biscotti, proponendo sempre gli stessi colori della palette principale della festa – e lasciamo che i bambini aggiungano coriandoli di zucchero colorato, o codette o palline arcobaleno.

Lasciamo asciugare qualche minuto, prima di assaggiarli e tuffarli nelle tazze da tè fumanti.

 

La Funfetti Cake

 

 

Non può infine mancare una torta tutta piena di confettini color arcobaleno, a degna conclusione della nostra merenda di Carnevale con i bambini.

Prepariamo una semplice torta margherita o una torta allo yogurt: la ricetta più semplice che abbiamo, e che sappiamo possa riuscirci bene.

 

 

Quando l’impasto è pronto, aggiungiamo i confettini colorati e, mescolando poco perché non perdano colore, travasiamo in una teglia da forno e portiamo a cottura.

Una volta cotta la torta, tagliamola in 3 cerchi aiutandoci con il fondo di una scodellina: vogliamo una tolta alta tre piani, ma non troppo grande!

Prepariamo la crema montando insieme una confezione di mascarpone fresco e la metà del suo peso in zucchero a velo: questa glassa è molto ricca, ma decisamente meno grassa della classica crema al burro americana, che non sempre incontra i gusti ‘italiani’ dei nostri bimbi.

Componiamo i tre strati della torta alternando il pan di spagna e la crema al mascarpone, e una volta terminati gli strati ricopriamo di glassa tutta la torta, anche sui bordi.

Ricopriamo infine con i confettini colorati, sia in cima che sui lati, e mettiamola in frigo una mezzora prima di servirla.

Decisamente sarà un dolce Carnevale!

MammaFelice